Come controllare l’olio motore della moto? Quanto olio va messo nella moto? Come verificare il livello di olio motore della moto? 

Una perfetta manutenzione della moto prevede che si controlli il livello di olio motore regolarmente, onde evitare seri danni al motore a causa della scarsa lubrificazione.

E’ opportuno controllare il livello di olio della propria moto ogni volta che si intende percorrere chilometraggi elevati o sono già stati percorsi.

Si consiglia un controllo ogni 1000 km, ma dipende dalla tipologia di motore, molti motori, sopratutto i bicilindrici vecchi di qualche anno, presentano problemi di consumo eccessivo di olio motore.

E’ importante premettere che il livello ottimale di olio motore è compreso fra le tacche “Min” e “Max”, che si trovano su un’oblò al lato del carter motore (è quasi sempre ben visibile).

E’ fondamentale che il livello di olio non scenda mai sotto la soglia del minimo, perché potrebbe comportare serissimi danni al motore e che non superi il livello massimo in quanto questo potrebbe causare una pressione troppo elevata che comporterebbe un danneggiamento del circuito di lubrificazione.

Ricorda, se il livello di olio motore è troppo basso, va necessariamente Rabboccato!

Vediamo ora quindi come controllare il livello di olio motore della moto:

1) Metti la moto nella posizione più verticale possibile, le moto hanno un equilibrio e devi trovare il punto giusto in cui la moto non ha bisogno di forza per restare in piedi. Non usare i cavalletti alza moto e effettua la misurazione in pianura onde evitare una lettura sbagliata del livello.

2) Accendi il motore della tua moto per 3 minuti circa o fai qualche metro con la moto in marcia. Così facendo l’olio circolerà nel circuito di lubrificazione.

3) Spegni il motore della tua moto e aspetta un paio di minuti.

4) Ora è possibile controllare il livello di olio attraverso il l’oblò del carter o l’asticella (dipende dalla tipologia della tua moto). Se la tua moto ha l’asticella devi svitarla, estrarla e pulirla con un panno. Successivamente rimetterla nel serbatoio dell’olio ed estrarla ancora per leggere il livello grazie alle “tacche” min e max che si trovano sulla punta della stessa.

Ricorda sempre, se non hai una buona manualità o preferisci affidarti a “mani esperte”, affidati alla tua officina di fiducia.

MotoReview.net

Daniele Vacca